Farmaci che possono cambiare il colore dell'urina

Il controllo del colore delle urine è un modo per valutare diversi aspetti importanti legati alla nostra condizione di salute. Il colore normale delle urine è solitamente giallastro, con intensità variabile di colore giallo.

Il colore giallo dell'urina stessa è dovuto alla presenza del pigmento urocromo. Mentre la cosa che influenza l'intensità del colore delle urine è l'adeguatezza dei fluidi nel nostro corpo. Se il corpo è privo di liquidi, anche il fluido che verrà espulso attraverso l'urina è inferiore, in modo che l'intensità del colore dell'urina espulsa sia più scura.

Leggi anche: Ci sono proteine ‚Äč‚Äčnelle urine, segni di disturbi renali

Quali fattori influenzano il colore delle urine?

Oltre alla quantità di assunzione di liquidi, ci sono altre cose che possono influenzare il colore dell'urina. Malattie come infezioni del tratto urinario (UTI), calcoli renali o persino cancro ai reni possono causare urine rossastre, dovute alla presenza di sangue nelle urine. Gli alimenti possono anche influenzare il colore delle urine, come barbabietole, frutto del drago e carote.

Il consumo di droghe può anche causare cambiamenti nel colore delle urine. A volte, questi cambiamenti rendono il paziente preoccupato e interrompono l'assunzione del farmaco. Questo cambiamento stesso è solitamente causato dal colore del principio attivo del farmaco o dei suoi metaboliti che vengono escreti nelle urine in modo che influenzi il colore delle urine e questo è normale.

Pertanto, come farmacista, di solito informo i pazienti sui cambiamenti nel colore delle urine che possono verificarsi con il consumo di questi farmaci nella speranza che il paziente non si sorprenda e possa continuare il trattamento.

Farmaci che possono cambiare il colore dell'urina

Questi sono farmaci che possono influenzare il colore delle urine:

1. Rifampicina

La rifampicina è uno dei farmaci utilizzati nel trattamento della tubercolosi o tubercolosi, sia polmonare che extrapolmonare. La rifampicina viene solitamente somministrata insieme ad altri farmaci contro la tubercolosi, vale a dire isoniazide, etambutolo e pirazinamide.

La rifampicina fa sì che i fluidi corporei, compresa l'urina, diventino rossi o arancioni. Oltre all'urina, può verificarsi scolorimento anche nella saliva, nel sudore e persino nelle lacrime. Di solito si consiglia ai pazienti che assumono rifampicina di non indossare lenti a contatto, poiché anche le lenti a contatto possono cambiare colore.

Anche se sembra spaventoso, ma questo è qualcosa che non è pericoloso. Anche la sua natura non è permanente, per cui quando il farmaco è stato usato, anche il colore dei fluidi corporei, compresa l'urina, tornerà alla normalità.

Poiché il trattamento della tubercolosi richiede un'elevata compliance del paziente, questa è un'istruzione importante per i pazienti con tubercolosi che ricevono rifampicina. L'obiettivo è che il paziente non sia scioccato e possa continuare il trattamento.

2. Complesso di vitamina B

Se la Healthy Gang sta assumendo un complesso multivitaminico contenente vitamina B, di solito il colore dell'urina sarà giallo molto brillante. Ciò è causato da uno dei componenti del complesso vitaminico B, vale a dire la riboflavina o vitamina B2, che è di colore giallo. Poiché i risultati del metabolismo del complesso vitaminico B vengono escreti nelle urine, l'urina diventa giallo brillante quando si consuma il complesso vitaminico B.

Leggi anche: L'importanza del complesso vitaminico B durante la gravidanza

3. Metronidazolo

Il metronidazolo è un antibiotico che viene solitamente usato per trattare le infezioni batteriche, specialmente nel tratto digestivo. Sebbene raro, è stato riportato che il metronidazolo rende l'urina marrone scuro come il tè.

4. Doxorubicina

La doxorubicina è un farmaco chemioterapico somministrato per via endovenosa per vari tipi di cancro, come la leucemia, il cancro al seno, il cancro dell'endometrio e il cancro ai polmoni. Dopo la somministrazione di doxorubicina, di solito si verifica un cambiamento nel colore dei fluidi corporei fino a diventare rossastro. Anche questo è normale e tornerà alla normalità dopo pochi giorni dalla somministrazione del farmaco.

Se si può dire che il cambiamento nel colore delle urine dovuto al consumo dei suddetti medicinali sia innocuo, allora è diverso se il paziente assume farmaci che funzionano come fluidificanti del sangue, come il warfarin.

In questa situazione, un cambiamento nel colore dell'urina in un colore rossastro può indicare il sanguinamento come effetto collaterale del farmaco. Se ciò accade, di solito il farmaco verrà sospeso temporaneamente o la dose verrà aggiustata.

Ragazzi, ci sono farmaci che possono causare cambiamenti nel colore delle urine. La maggior parte sono innocui e di natura temporanea, quindi il consumo di farmaci può essere continuato a meno che non vi siano altri effetti collaterali che causano l'interruzione della somministrazione del farmaco.

Per quanto riguarda alcuni farmaci, come i fluidificanti del sangue, un cambiamento del colore delle urine in un colore rossastro durante il consumo di droghe indica in realtà un effetto collaterale a cui prestare attenzione. Non dimenticare di monitorare sempre il colore delle urine quando urini per monitorare l'adeguatezza dei liquidi e prevenire la disidratazione. Saluti sani!

Leggi anche: Riconosci i sintomi del diabete dall'odore della tua urina

Riferimento:

Cambiamenti di colore e odore delle urine. Harvard Health Publishing (2020).

Riboflavina. Enciclopedia della salute del centro medico dell'Università di Rochester (2020).

Revollo, J., Lowder, J., Pierce, A. e Twilla, J., 2014. Scolorimento delle urine associato al metronidazolo. Journal of Pharmacy Technology, 30(2), pp.54-56.


$config[zx-auto] not found$config[zx-overlay] not found