Effetti dell'assunzione di metformina per i diabetici

L'obiettivo principale nella gestione del diabete mellito (DM) è evitare che i livelli di glucosio nel sangue siano eccessivi, in modo da ridurre anche il rischio di complicanze croniche e migliorare la qualità della vita dei pazienti.

Oltre alla dieta e all'esercizio fisico, i malati di DM possono anche essere trattati con insulina o farmaci antidiabetici orali. Uno dei farmaci antidiabetici orali è la metformina, raccomandata come terapia di prima linea nei pazienti con diabete mellito di tipo 2. Può essere utilizzata da sola o in combinazione con altri farmaci antidiabetici orali dall'International Diabetes Federation (IDF, 2012) e dall'Indonesia Associazione di Endocrinologia (PERKENI). , 2011).

Il diabete mellito è una malattia cronica, quindi richiede un trattamento a lungo termine e, naturalmente, la consapevolezza e l'adesione del paziente all'assunzione di farmaci ogni giorno. Questo viene fatto in modo che la glicemia possa essere controllata e prevenire complicazioni.

L'uso regolare di metformina può fornire benefici clinici alle persone con diabete mellito di tipo 2, tra cui l'abbassamento dei livelli di glucosio nel sangue, la riduzione della resistenza all'insulina, il miglioramento dei profili lipidici (colesterolo), la perdita di peso, l'effetto protettivo sul cuore e altri.

Tuttavia, oltre a questi benefici clinici, è noto che il recente uso della metformina riduce i livelli ematici di vitamina B12. Il rischio di carenza di vitamina B12 a causa della metformina è fortemente influenzato dall'aumento dell'età, dalla dose utilizzata e dalla durata dell'uso.

Uno studio ha mostrato che il 20-30 percento dei pazienti con diabete mellito che hanno ricevuto una terapia con metformina a lungo termine aveva una carenza di vitamina B12. La causa esatta della metformina che causa la carenza di vitamina B12 non è nota, ma potrebbe essere perché la metformina può interferire con l'assorbimento della vitamina B12 nell'intestino tenue.

Tuttavia, questo può essere superato somministrando integratori di vitamina B12. La metformina può anche interferire con il metabolismo del calcio, che può avere un effetto diretto sulla diminuzione dell'assorbimento della vitamina B12. Perché l'assorbimento della vitamina B12 richiede calcio.

La vitamina B12, nota anche come cianocobalamina o cobalamina, ha un ruolo importante nel corpo per mantenere il corretto funzionamento delle cellule del sangue e dei nervi. La vitamina B12 può anche prevenire le malattie cardiache e possibilmente prevenire la senilità.

Questa vitamina si trova principalmente in alimenti come carne, pesce, uova e latticini. I sintomi che insorgono a causa di una carenza o di una lieve carenza di vitamina B12 comprendono l'anemia macrocitica, caratterizzata dalla presenza di globuli rossi più grandi del normale, affaticamento, debolezza, mancanza di respiro e alterazione della frequenza cardiaca.

I sintomi di una carenza più grave di vitamina B12 includono neuropatia o peggioramento della neuropatia preesistente, danno ai nervi periferici, intorpidimento, formicolio, atassia (diminuzione del controllo dei movimenti muscolari), perdita di memoria, demenza (senilità) e depressione.

Tieni presente che se stai assumendo metformina e manifesti uno o più dei sintomi di cui sopra, non significa necessariamente che hai una carenza di vitamina B12. Pertanto, è molto importante consultare un medico in modo che la causa dei sintomi che insorgono possa essere identificata immediatamente.

Anche i sintomi della carenza di vitamina B12, come la demenza e i disturbi del sistema nervoso, sono spesso associati al processo di invecchiamento. I medici non possono associarlo direttamente a una carenza nutrizionale. Per essere sicuri, il medico misurerà il livello di vitamina B12 nel sangue. Inoltre, si determinerà quale terapia è appropriata se il paziente è effettivamente carente di vitamina B12.

La carenza di vitamina B12 a lungo termine non trattata può portare a un danno cognitivo (neurale) irreversibile, quindi è molto importante iniziare a prendere immediatamente gli integratori. Per una carenza lieve, i medici di solito intervengono sotto forma di somministrazione di vitamina B12 per iniezione intramuscolare, alla dose di 1000 mcg al giorno per una settimana. Quindi, sarà seguita dalla stessa dose una volta alla settimana per le successive 4 settimane.

In caso di grave carenza, l'azione intrapresa è per iniezione o per via orale, con una dose di 1000 mcg al giorno per una settimana. Quindi, sarà seguito dalla stessa dose per un mese. Si consiglia vivamente di continuare di nuovo un mese dopo.

Poiché anche il metabolismo del calcio è influenzato dalla metformina, i ricercatori raccomandano anche di assumere integratori di calcio (1.200 mg al giorno), per ridurre al minimo l'effetto della metformina sull'assorbimento della vitamina B12.

L'uso della metformina comporta un rischio di carenza di vitamina B12, ma i benefici clinici dell'uso della metformina sono maggiori anche nei pazienti con diabete mellito. Pertanto, non è consigliabile interrompere l'uso di metformina senza prima consultare il medico.

La decisione di interrompere l'uso di un farmaco dovrebbe essere presa solo a discrezione dei medici e degli operatori sanitari, tenendo conto del rapporto tra benefici e rischi che possono sorgere. Per i pazienti che assumono regolarmente metformina, si raccomanda vivamente di:

  • Continua a mantenere una dieta sana, fai attività fisica come raccomandato e controlla regolarmente i livelli di zucchero nel sangue.
  • Assumere regolarmente metformina con o dopo i pasti.
  • Se stai assumendo metformina sotto forma di compressa a rilascio lento, prendi la compressa intera (non masticarla), perché il rivestimento della compressa impedisce al farmaco di rompersi e di agire efficacemente.
  • Consultare un medico per misurare i livelli di vitamina B12 ogni anno o 2 volte l'anno.
  • Se necessario, assumere un integratore di vitamina B12 di 1.000 mcg al giorno e un integratore di calcio di 1.000-1.200 mg al giorno.

Alcuni tipi di farmaci possono causare una carenza di uno o più nutrienti di cui il corpo ha bisogno. L'uso di vitamina B12 e integratori di calcio può aiutare i pazienti che assumono metformina a ridurre le complicanze del diabete dovute alla carenza di vitamina B12. Naturalmente, questo deve essere discusso con il medico curante, in modo che possa essere effettuata una terapia appropriata. (Team medico/USA)