Qual è l'importanza del DHA per le donne in gravidanza e il feto?

Mamme, lo sapete che in effetti lo sviluppo del feto è iniziato dal momento del concepimento. Pertanto, è importante prestare sempre attenzione al proprio apporto nutrizionale durante la gravidanza. Uno degli apporti nutrizionali che devono essere soddisfatti è il DHA. Wow, quanto è importante il ruolo del DHA per le donne in gravidanza e i feti? Ecco la recensione completa!

Leggi anche: Il ruolo del DHA (Omega 3) per l'intelligenza cerebrale

Cos'è il DHA?

Le mamme, ovviamente, hanno spesso sentito parlare di DHA. Tuttavia, quanto è importante il ruolo del DHA per le donne in gravidanza e i feti? Il DHA è un acido grasso omega-3 che si trova solitamente nel pesce, come sgombro, tonno e salmone.

Il DHA ha un ruolo importante nello sviluppo del cervello fetale. Pertanto, è molto importante che le donne in gravidanza consumino DHA. Oltre al suo ruolo nello sviluppo del cervello fetale, il DHA svolge anche un ruolo nello sviluppo degli occhi, del sistema nervoso e dello sviluppo cognitivo generale del feto.

Leggi anche: Il ruolo del DHA nello sviluppo cognitivo infantile

Quanto è importante il DHA per le donne in gravidanza e i feti?

Come detto prima, lo sviluppo del piccolo è iniziato da quando era ancora nel grembo delle mamme. Nello sviluppo del cervello fetale, il contenuto di DHA aumenterà nelle membrane delle cellule nervose del cervello. Da questo fatto si sospetta che il DHA svolga un ruolo importante nel processo di sviluppo del cervello, soprattutto quando il cervello sta crescendo rapidamente, vale a dire nel terzo trimestre di gravidanza fino a quando il bambino ha 2-3 anni.

Anche se molto necessario, purtroppo il corpo non produce naturalmente questo tipo di acido grasso. Pertanto, durante la gravidanza, è necessario aumentare il consumo di alimenti che contengono DHA, come pesce e noci, o integratori aggiuntivi.

Uno studio ha scoperto che le donne in gravidanza che avevano alti livelli di DHA nel sangue al momento del parto avevano bambini altamente focalizzati nei primi 2 anni di vita. Anche quando i bambini compiono 6 mesi, la loro capacità di concentrazione è maggiore rispetto ai bambini della loro età nati da madri con bassi livelli di DHA.

Un altro studio condotto da ricercatori della School of Pediatrics and Child Health dell'Università dell'Australia occidentale ha anche scoperto che 2 anni dopo la nascita, i figli di madri con DHA alto hanno avuto risultati dei test di coordinazione occhio-mano più elevati.

Non solo in termini di sviluppo del cervello, uno studio condotto dal Dipartimento di Pediatria dell'Università della British Columbia su 167 donne in gravidanza ha scoperto che c'era una relazione tra l'acuità visiva nei bambini di 2 mesi e l'assunzione materna di DHA durante il secondo trimestre di gravidanza.

I ricercatori dell'Università di Maastricht nei Paesi Bassi hanno anche studiato 782 madri e i loro bambini. In questo studio, è stata riscontrata una relazione significativa tra i livelli di DHA materni (soprattutto all'inizio della gravidanza) e il peso del bambino e la circonferenza della testa alla nascita.

Altri studi hanno anche dimostrato che l'assunzione di DHA durante la gravidanza può avere un vantaggio nel ridurre le possibilità di parto pretermine ricorrente nelle donne con una precedente storia di parto pretermine.

L'importanza del DHA per il feto fa sì che le donne in gravidanza debbano prestare molta attenzione a un apporto nutrizionale equilibrato. Sfortunatamente, non sono poche le donne in gravidanza che sperimentano effettivamente una carenza o una carenza di acidi grassi omega-3. Questa carenza è ulteriormente esacerbata perché il feto lo prende dal tuo corpo per lo sviluppo. La carenza di DHA durante la gravidanza può avere un impatto sulla tua condizione, dalla produzione di latte a un aumento del rischio di depressione postpartum.

Bene, ora sai quanto è importante il DHA per le donne incinte e i feti, giusto? Sebbene non ci siano raccomandazioni precise riguardo alla dose di DHA necessaria, una ricerca pubblicata su Journal of Perinatal Medicine raccomanda alle donne in gravidanza e in allattamento di assumere circa 200 mg di DHA al giorno. Quindi, non dimenticare mai di ricordare l'importanza del DHA per le donne in gravidanza e i feti, sì. (BORSA/USA)

Leggi anche: Differenze nei benefici di DHA, EPA e ARA in 1.000 giorni di vita del tuo piccolo

Fonte:

"DHA in gravidanza: dovresti integrare?" -Salute di tutti i giorni

"Incinta? Omega-3 essenziali per il cervello del bambino" -WebMD

"DHA (ACIDO DOCOSAESAENOICO)" -WebMD