8 cose importanti per il trattamento dell'ernia - guesehat.com

A proposito di ernie, forse solo pochi di voi sanno esattamente cos'è questa malattia e come curarla. Se non trattate rapidamente, le ernie possono essere fatali, come ad esempio: bruciore di stomaco agli intestini in putrefazione.

Pertanto, se avverti i sintomi di un'ernia, dovresti immediatamente prendere il trattamento giusto e non aspettare che diventi cronico. Il motivo è che l'unico modo per trattare un'ernia cronica è con la chirurgia o la riabilitazione.

I pazienti con ernia non sono stati dichiarati guariti e sono attivi dopo l'intervento. Devono riposare in un periodo di tempo adeguato alle rispettive condizioni. Come descritto in healthgrades.com, quanto tempo ci vorrà per il recupero post-operatorio in base alle dimensioni e alla posizione dell'ernia. Quindi, considera cosa puoi fare per far funzionare in modo ottimale il processo di ripristino.

Processo di trattamento dell'ernia

Ecco cosa dovresti sapere prima e dopo aver subito un intervento di ernia:

  • Si consiglia prima di sottoporsi a un intervento chirurgico, consultare prima il proprio medico per quanto tempo richiederà il processo di recupero dopo l'intervento di ernia, per determinare il metodo chirurgico più adatto alle proprie condizioni. Se hai bisogno di un tempo di recupero veloce per poter tornare subito alle tue attività, dovresti scegliere il metodo di chirurgia laparoscopica. Ma se hai più tempo libero, la scelta può cadere tra la chirurgia laparoscopica o la chirurgia a cielo aperto.

  • Usa farmaci antidolorifici per accelerare il recupero. Di solito dopo l'intervento chirurgico, alcune parti del corpo sentiranno dolore per diversi giorni. Sebbene in alcune persone la chirurgia laparoscopica sia meno dolorosa della chirurgia a cielo aperto, questo non è un motivo per non assumere questo farmaco. Non devi preoccuparti di cercare quale tipo di medicinale è giusto per te, perché il medico prescriverà il medicinale giusto per la tua condizione.

  • Non c'è bisogno di affrettarsi per tornare alle normali attività, ma consulta prima il tuo medico quando puoi spingere, fare sport per costruire i muscoli addominali, sollevare oggetti pesanti, fare sesso e andare per svago. Il processo di recupero richiede tempo, cioè nel giro di pochi giorni o settimane.

  • Presta attenzione alla tua ferita chirurgica, se è rossa, gonfia, calda, trasudante, sanguinante o se i punti sono aperti. In tal caso, consultare immediatamente un medico. Per il processo di recupero fino a quando la ferita non è completamente asciutta, di solito occorrono fino a 2 settimane. Quindi, non devi provare a rimuovere la benda da solo e pulire la ferita. Quando la ferita è asciutta, la benda si staccherà da sola. Inoltre, si consiglia anche di non bagnare la benda, come nuotare o semplicemente fare la doccia.

  • Aumenta il consumo di fibre e bevi molta acqua per evitare di sforzarti a causa della stitichezza. Di solito, il medico consiglierà al paziente di seguire una dieta o uno stile di vita sano dopo l'intervento. La sua funzione non è altro che quella di impedire al paziente di sforzarsi. Se una dieta sana non può migliorare la digestione, il medico ti darà un lassativo sicuro per facilitare la defecazione.

  • Presta attenzione ad altre condizioni dopo l'intervento chirurgico, che si tratti di febbre, nuovi grumi, difficoltà a urinare, gonfiore o gonfiore dei testicoli. Il motivo, questa condizione potrebbe essere un sintomo di complicazioni.

  • Per accelerare il processo di recupero, i medici di solito raccomandano la terapia fisica. Questa terapia serve a rafforzare i muscoli, specialmente quelli dell'addome. Sebbene inizialmente dolorosa, questa terapia è la soluzione migliore se si desidera un processo di recupero rapido.

  • L'ultima cosa è evitare di avere di nuovo un'ernia, anche se in un posto diverso. Il trucco è adottare uno stile di vita sano, come mantenere un peso normale, rafforzare i muscoli addominali centrali e non forzare i muscoli a lavorare troppo duramente.

    6 modi per rimanere in salute a 30

Prestando attenzione a quanto sopra, si spera che i pazienti con ernia attraversino rapidamente il processo di recupero e riducano il rischio di sperimentare nuovamente questa malattia in futuro. Se non hai un'ernia, ma hai subito un intervento chirurgico nella zona addominale, alcuni dei pensieri di cui sopra potrebbero applicarsi anche a te. Nel complesso, la cosa più importante è che devi mantenerti in salute adottando uno stile di vita sano, sì! (BD/USA)

Leggi anche: Bodong Navel quando sei incinta? Attenzione all'ernia ombelicale!