Circolazione fuorviante sull'albothyl

Negli ultimi giorni, il pubblico è rimasto scioccato dalla questione della sicurezza di uno dei principali marchi di farmaci per il trattamento delle afte, ovvero Albothyl. Albothyl stesso è un marchio, che contiene policresulen.

L'albothyl è un farmaco da banco limitato sotto forma di un farmaco esterno liquido, che contiene policresulene concentrato. L'uso secondo le indicazioni è per emostatico e antisettico durante l'intervento chirurgico, nonché per l'uso su pelle, orecchie, naso, gola (ORL), mughetto, denti e vaginale (ginecologia).

L'albothyl circola da parecchio tempo in Indonesia e viene utilizzato per queste indicazioni. A causa del suo status di farmaco da banco che può essere acquistato senza prescrizione medica, il pubblico era entusiasta e ha posto domande quando ha sentito la notizia che questo farmaco era stato bandito dalla circolazione. Alcuni addirittura esagerano le informazioni, rendendo così l'atmosfera ancora più calda. Di conseguenza, le persone stanno diventando irrequiete.

Come farmacista, ho notato che ci sono diverse opinioni pubbliche che sorgono a causa di questo problema crescente. Tuttavia, da alcune di queste opinioni, ho colto alcuni fraintendimenti, ovvero fraintendimenti nella società riguardo alla questione dell'astinenza dalla droga. Ecco alcune delle idee sbagliate che circolano:

"Dove è andato a finire il BPOM?"

Le notizie sul farmaco Albothyl sono diventate virali insieme alla circolazione di una lettera di revisione della sicurezza da BPOM. Ciò che deve essere compreso qui è che BPOM svolge effettivamente bene il suo lavoro, ovvero condurre studi di sicurezza sui farmaci che circolano.

Una molecola di farmaco per essere commercializzata deve prima avere un permesso di distribuzione. Se non c'è un permesso di distribuzione, si può accertare che la droga è illegale. Per ottenere l'autorizzazione all'immissione in commercio stessa, un farmaco deve passare attraverso le fasi delle sperimentazioni precliniche e delle sperimentazioni cliniche, per garantirne la sicurezza e l'efficacia.

Tuttavia, la supervisione non si interrompe finché il farmaco non ottiene il permesso di distribuzione. Quando è già in circolazione, il farmaco deve essere monitorato anche per sicurezza e benefici. Come mai? Perché gli studi clinici condotti quando il farmaco non era ancora in circolazione sono stati condotti solo su una parte della popolazione, o comunemente indicati come campioni. È anche fatto entro un certo periodo di tempo.

Pertanto, una volta che sarà fatto circolare e utilizzato da molte persone e per un periodo di tempo più lungo, ci sarà la possibilità di effetti inaspettati. Perché, è possibile che questi effetti non siano stati rilevati negli studi clinici prima della commercializzazione.

BPOM ha regolarmente monitorato la sicurezza dei farmaci che circolano in Indonesia attraverso il sistema di farmacovigilanza. Questo viene fatto per garantire che ogni farmaco in circolazione soddisfi ancora i requisiti di sicurezza, efficacia e qualità.

Ecco perché esiste uno studio della BPOM sul policresulen. È vero che il farmaco funziona per molte persone. Tuttavia, negli ultimi 2 anni, BPOM ha ricevuto 38 segnalazioni da operatori sanitari su pazienti che lamentavano effetti collaterali di questi farmaci, per il trattamento delle afte. Gli effetti collaterali gravi riportati sono afte che si allargano e si perforano, causando infezioni (lesioni simili a noma).

"Ciò significa che decenni di questo farmaco non sono sicuri, giusto?"

La storia del mondo della sanità registra più di 400 tipi di farmaci che sono stati ritirati dopo essere stati messi in circolazione. L'intervallo di tempo è fino a decine di anni. Alcuni esempi di questi farmaci includono la cerivastatina, un farmaco per il colesterolo che dopo tre anni dalla commercializzazione è noto per causare effetti di rabdomiolisi negli utenti.

Un altro esempio è il propossifene, che è un analgesico alias antidolorifico che è sul mercato da 55 anni. Nel 2010 questo farmaco è stato bandito perché tossico per il cuore.

Nel caso del mughetto Albothyl, BPOM insieme ad esperti di farmacologia di varie università e medici di associazioni professionali correlate, hanno condotto uno studio sugli aspetti di sicurezza dei farmaci contenenti policresulene sotto forma di forme di dosaggio liquide di farmaci concentrati esternamente.

Alla fine, lo studio ha affermato che il policresulen sotto forma di una forma di dosaggio del farmaco esterno concentrato non dovrebbe essere usato come emostatico e antisettico durante l'intervento chirurgico, oltre ad essere usato sulla pelle (dermatologia), orecchio, naso e gola ( ORL); mughetto (stomatite aftosa); e denti (odontoiatria). Se siamo attenti, possiamo sicuramente distinguere che l'uso vaginale è ancora consentito.

"La medicina non può più circolare, eh?"

BPOM ha congelato il permesso di distribuzione di tutti i prodotti policresulen sotto forma di liquido farmacologico esterno concentrato. È congelato, non cancellato. Congelato fino all'approvazione dell'indicazione di miglioramento proposta. Quindi il farmaco viene ritirato un mese dopo l'emissione del Permesso di Congelamento della Distribuzione, ma può essere rimesso in circolazione con indicazioni approvate. In questo caso, non è raccomandato per il mughetto, ma per altre indicazioni può essere preso in considerazione.

"Wow, non c'è cura per il mughetto!"

Con il ritiro di Albothyl, le persone che sono confuse per superare il mughetto che sperimentano non devono preoccuparsi. BPOM ha suggerito l'uso di altri farmaci di scelta per il trattamento delle afte, compresi quelli contenenti benzidamina HCl, 1% di iodio povidone o una combinazione di cloruro di dequalinio e vitamina C. Quindi non preoccuparti, il policresulen è solo uno dei tanti farmaci, veramente.

Ebbene, queste sono alcune delle idee sbagliate che circolano nella comunità riguardo al ritiro del farmaco policresulen con il marchio Albothyl. Invece di essere un "fallimento" per la BPOM nel nostro paese, il ritiro è in realtà la prova che la BPOM sta proteggendo il popolo indonesiano. Saluti sani! (NOI)