Definizione di medicina in capsule

Ragazzi, avete mai preso medicine in capsule? Se è così, sicuramente quando senti la parola capsula, la tua mente immagina subito una droga di forma ovale con vari colori, consistenza morbida e composta da due parti che possono essere separate.

Sì, è un farmaco chiamato capsula! In generale, le capsule vengono scelte per coprire il sapore e l'odore sgradevoli del farmaco, in modo che i pazienti si sentano più a loro agio nell'assunzione del farmaco. Inoltre, la superficie scivolosa della capsula ne facilita la deglutizione. I colori accattivanti rendono anche il design della capsula meno intimidatorio.

Ma sapevi che esistono due tipi di capsule vendute sul mercato? La prima è la capsula rigida e la seconda è la capsula molle. Curiosi di sapere quali sono le differenze tra questi due tipi di capsule? E quali sono le cose a cui dovresti prestare attenzione quando prendi le capsule?

Capsule rigide (capsule rigide)

Capsula rigida o capsule rigide, è la capsula raffigurata nell'illustrazione di questo articolo. Le capsule rigide sono costituite da due gusci separati, che possono essere assemblati manualmente o automaticamente utilizzando una macchina.

La maggior parte delle capsule rigide è costituita da un materiale chiamato gelatina, che deriva dal collagene animale. Le parti del corpo animale utilizzate per ottenere il collagene come composizione di gelatina includono ossa e pelle.

Leggi anche: Sistema di classificazione dei farmaci in Indonesia che devi conoscere

La gelatina può essere prodotta sia da collagene bovino che da maiale. In Indonesia, il guscio della capsula utilizzato è derivato dalla gelatina di manzo. Molti produttori di capsule hanno anche ottenuto certificati halal dall'agenzia responsabile del rilascio di dichiarazioni halal su un prodotto.

Oltre alla gelatina, i gusci delle capsule possono essere realizzati anche con altri materiali, ad esempio amido anche alghe! Ma fino ad ora, i gusci delle capsule fatti di gelatina sono i più utilizzati.

I farmaci che possono essere utilizzati sotto forma di capsule rigide sono farmaci sotto forma di polvere secca. Il vantaggio dell'uso delle capsule come vettore di farmaci è che il principio attivo del farmaco viene rilasciato più velocemente nel tratto digestivo, quindi si spera che anche l'effetto del farmaco per curare la malattia si verifichi più rapidamente. Le capsule rigide vengono utilizzate anche per i principi attivi del farmaco che hanno una struttura chimica facilmente ossidabile, in modo che il principio attivo del farmaco rimanga stabile.

Tuttavia, anche i farmaci sotto forma di capsule rigide hanno limitazioni, tra l'altro, non possono essere utilizzati per polveri medicinali che sono ingombrante ovvero il volume è grande. Il motivo è che la capsula può contenere solo polvere fino a una certa dimensione.

Le capsule rigide sono disponibili in varie dimensioni. La dimensione a cui si fa riferimento qui descrive la capacità del guscio della capsula di accogliere la polvere medicinale. La dimensione della capsula è espressa in numeri, ovvero 000, 00, 0, 1, 2, 3, 4 e 5. La capsula numero 000 è la capsula con la dimensione più piccola e la capsula numero 5 è la dimensione della capsula più grande.

Capsule Morbide

Hai mai preso vitamine di forma ovale come le capsule, ma sono morbide, l'interno sembra oleoso e di solito sono di colore giallastro? Se è così, è quella che viene chiamata una capsula molle o capsule molli!

Leggi anche: Questa vitamina non dovrebbe essere consumata troppo!

Come le capsule rigide, anche i gusci delle capsule molli sono fatti di gelatina. Ma la differenza è che nella fase finale la gelatina è rivestita con un'altra sostanza, come il glicole propilenico. Inoltre, se la capsula rigida è composta da due gusci separati, la capsula molle non può essere separata.

Le capsule molli sono formate per farmaci solubili in olio, come le vitamine A, D, E e K. Le capsule molli sono utilizzate anche per integratori contenenti oli animali, come l'olio di pesce.

Guarda queste cose!

Ci sono diverse cose a cui dovresti prestare attenzione quando prendi il farmaco in forma di capsule. In primo luogo, a volte alcuni pazienti aprono il guscio di una capsula rigida e versano la polvere all'interno in un cucchiaio o in un bicchiere d'acqua da bere. Apparentemente, questo non può essere applicato a tutti i farmaci in forma di capsule, lo sai!

Classe di farmaci inibitore della pompa protonica, come l'omeprazolo e il lansoprazolo, sono farmaci prodotti in forma di capsule. Una volta consumato, dovresti berlo intero. In altre parole, non aprire il guscio e bevi solo il contenuto. Questo perché i farmaci vengono effettivamente messi in capsule per proteggerli dalla degradazione dell'acidità di stomaco. Se il guscio viene aperto, l'effetto del medicinale diminuirà effettivamente.

La seconda cosa che deve essere considerata è il luogo in cui conservare i medicinali in forma di capsule, sia capsule rigide che capsule molli. Entrambi devono essere conservati in un luogo fresco e al riparo dalla luce. La conservazione in condizioni di elevata umidità farà sì che l'involucro della capsula attinga acqua dall'aria umida, causando la rottura o l'adesione delle capsule l'una all'altra.

Wow, si scopre che ci sono così tanti fatti interessanti dietro i medicinali confezionati in capsule! Non dimenticare di prestare sempre attenzione a come utilizzare e dove conservare i farmaci in forma di capsule, in modo da ottenere i migliori benefici da questi farmaci. Saluti sani!