Conoscere l'ipokaliemia e come prevenirla

Cos'è l'ipokaliemia? Il termine ipokaliemia o ipokaliemia potrebbe non essere familiare alla banda sana. Ma se è potassio o potassio, sicuramente lo sai vero? È uno dei minerali essenziali di cui il nostro corpo ha bisogno. Ipokaliemia significa carenza del minerale potassio o altri nomi potassio.

Dal punto di vista medico, la definizione di ipokaliemia stessa è una diminuzione dei livelli di potassio nel sangue al di sotto del normale. La maggior parte dei laboratori utilizza una cifra di 3,5-5,5 mEq/L. L'ipokaliemia non deve essere sottovalutata, perché ha gravi effetti sulla salute.

Il potassio è un elettrolita ed è necessario per i processi metabolici nel corpo. Un'adeguata quantità di potassio consente al cuore di funzionare normalmente. Una diminuzione troppo bassa può essere fatale per il malato, il malato sperimenterà disturbi del ritmo cardiaco e causerà persino la morte.

Perché può verificarsi ipokaliemia?

In generale, ci sono due ragioni per cui il potassio è basso. In primo luogo a causa dell'assunzione insufficiente e, in secondo luogo, a causa dell'eccessiva escrezione di potassio dal corpo. L'eccesso di escrezione di potassio può verificarsi attraverso vomito, diarrea o dalle urine, anche attraverso un'eccessiva sudorazione.

Una bassa assunzione può verificarsi perché sei malato e l'appetito diminuisce o perché mangi davvero di meno o perché sei occupato e non hai tempo per mangiare.

Leggi anche: Cause e come prevenire la diarrea

Chi è a rischio di ipokaliemia?

  • I pazienti che manifestano diarrea fino a grave disidratazione possono manifestare carenza di potassio con conseguente disturbi del ritmo cardiaco e possono portare alla morte.

  • I pazienti ricoverati in ospedale generalmente manifestano ipokaliemia a causa di un'assunzione inadeguata durante la malattia.

  • I pazienti con danno renale provocano un'eccessiva escrezione di potassio.

  • Pazienti che assumono farmaci che rendono la minzione eccessiva come i diuretici. I diuretici possono far diminuire i livelli di potassio perché i livelli di potassio escono insieme alle nostre urine. Pertanto, nei pazienti che ricevono diuretici o altri farmaci che causano minzione frequente dovrebbe essere accompagnato dal consumo di integratori di potassio.

  • Le persone che usano lassativi possono anche causare una diminuzione del potassio.

  • Utenti di farmaci dimagranti a base di erbe che rendono la minzione più frequente.

I sintomi dell'ipokaliemia possono essere da lievi a gravi

Nella nuova condizione c'è una diminuzione dei livelli di potassio, di solito chi ha l'ipokaliemia non sente nulla. Nella fase avanzata, quando il livello di potassio è inferiore a 3 mEq/L, una persona si sentirà debole e se continua, qualcuno con ipokaliemia sperimenterà debolezza muscolare e crampi muscolari o intorpidimento e potrebbe non essere in grado di sollevare le gambe o addirittura le sue mani.

Possono verificarsi crampi anche allo stomaco, lo stomaco può gonfiarsi, anche se continua, i movimenti intestinali possono anche diminuire, anche i pazienti possono sperimentare non essere in grado di defecare e non essere in grado di passare il vento.

I pazienti con ipokaliemia possono anche manifestare nausea e vomito, che aggravano la condizione di carenza di potassio che si verifica. L'ipokaliemia che continua può causare disturbi del ritmo cardiaco e se continua può verificarsi arresto cardiaco e arresto respiratorio.

Leggi anche: 15 semplici modi per prevenire il rischio di malattie cardiache

Previeni da adesso

L'ipokaliemia può certamente essere prevenuta identificando la causa del basso contenuto di potassio. Se hai rilevato ipokaliemia, la soluzione è assumere integratori di potassio. Ma va affrontata anche la causa della diminuzione del potassio. Ad esempio, a causa della diarrea o del vomito, la diarrea e il vomito devono essere trattati per interromperla.

La diarrea che continua provocherà disidratazione e diminuzione del potassio, quindi oltre alla diarrea che viene superata, prevenire la disidratazione e una diminuzione del potassio che continua ad essere sostituita immediatamente fluidi ed elettroliti che escono con fluidi sostitutivi fluidi ed elettroliti come ORS . Per le condizioni di ipokaliemia che si verificano a causa di un'assunzione insufficiente, oltre all'integrazione di potassio, deve essere corretta anche consumando molti alimenti contenenti potassio.

Leggi anche: I diabetici possono mangiare le banane?

Data questa condizione di ipokaliemia può verificarsi in qualsiasi momento e può interferire con le tue attività, quindi fai attenzione alla tua dieta, gang! Cerca di consumare sempre cibi che contengono alti livelli di potassio, specialmente nelle persone che hanno una storia di carenza di potassio. Fatta eccezione per i pazienti con ridotta funzionalità renale, si deve prevenire un'elevata assunzione di potassio. (AA/Settimana)